OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Reggio, appuntamento con “Liberarsi, figli di una rivoluzione minore… La Reggio che era e che è”

Il dibattito sarà incentrato sul passato di Reggio Calabria. Parteciperanno: l’attore reggino Giacomo Battaglia, il senatore Renato Meduri e il professor Pasquale Amato, docente universitario della facoltà di Scienze Politiche di Messina

domenica 15 gennaio 2017
08:55
Condividi
Il presidente
Il presidente "Le Muse", Giuseppe Livoti

Nell’ambito della programmazione de “Laboratorio delle Arti e delle Lettere - Le Muse” di Reggio Calabria continuano gli appuntamenti del sodalizio con una manifestazione in programma domenica 15 gennaio.

 

Lo comunica Giuseppe Livoti, presidente “Muse”. L’appuntamento è previsto alle 18 nella Sala D’Arte, e avrà come tematica “Liberarsi, figli di una rivoluzione minore…la Reggio che era e che è”.

 

Punto di partenza sarà la proiezione del film del 2007 raccontato per il cinema dall’attore Giacomo Battaglia in “Liberarsi - Figli di una rivoluzione minore”. Protagonista Pietro, giornalista televisivo italo-canadese che arriva a Reggio Calabria con la salma della madre per darle degna sepoltura nella città natia. Scopre presto che il padre è morto durante i Moti di Reggio del 1970. Ad aiutarlo a far luce sul mistero ci sono Alba, Don Pino e Maria. Il film è stato girato interamente tra Reggio e i comuni limitrofi, con quasi 200 comparse impiegate, scene ambientate a Gambarie e che ricordano anche le famose barricate e con la partecipazione di attori come Giuseppe Zeno e Monica Guerritore.

 

Il dibattito sarà incentrato su quello che è stata la città, grazie ai contributi dell’attore reggino Giacomo Battaglia, del senatore Renato Meduri e del professor Pasquale Amato, docente universitario della facoltà di Scienze Politiche di Messina.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Notte dei Licei, a Cosenza successo per l’iniziativa
Prossimo Articolo
Università della terza età a Cosenza, riprese le attività

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: