OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Giornata mondiale dei diritti umani: ecco “Racconti di Libertà”

L’evento, organizzato dal gruppo calabrese del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco con il patrocinio del Comune di Cosenza, avrà luogo presso la Casa delle Culture

giovedì 8 dicembre 2016
09:15
2 condivisioni

Si è tenuta a palazzo San Giorgio, a Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Racconti di Libertà”, che si svolgerà a Cosenza sabato 10 dicembre 2016, per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani. L’evento, organizzato dal gruppo calabrese del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco con il patrocinio del Comune di Cosenza, avrà luogo presso la Casa delle Culture (sala Gullo) alle ore 10.30.

 

Il programma prevede un confronto fra diversi relatori che racconteranno le proprie esperienze vissute sul tema della libertà di stampa, condividendo testimonianze ed opinioni sul rapporto tra democrazia, libertà di stampa e censura. A presentare il programma sono stati tre referenti del Comitato Giovani Unesco.

 

In particolare Giuseppina Cassalia, in vece di coordinatore regionale del Comitato, ha sottolineato come “Racconti di Libertà” si inquadri nell’ambitodi molteplici eventi che, in tutta Italia, sono stati organizzati per celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, in modo capillare e coordinato, su tutto il territorio nazionale.

 

Fabrizio Legato, il più giovane componente del Comitato Calabria, ha in seguito ricordato come il Comitato sposi appieno gli ideali della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo del 1948, stimolando partecipazione e libero confronto pubblico, politico e culturale, e ponendo l’accento sull’importanza della libertà di stampa e di espressione come valori fondanti di educazione e democrazia.

 

Infine, Daniele Pronestì ha infine evidenziato il ruolo dei giovani nel supportare le politiche Unesco e nel promuovere le iniziative legate al settore della scienza, dell’educazione e della cultura. Valori che, in questo particolare periodo storico, ed in particolare nel contesto calabrese, devono essere diffusi con energia e passione.

 

In chiusura l’attenzione si è soffermata sulla partecipazione alle iniziative social create appositamente per la giornata del 10 dicembre e perseguibili attraverso gli hashtag #UNESCOgiovani, #HumanRightsDay, #Standup4HumanRights, oppure seguendo il contest fotografico su Instagram (per partecipare bastapostare un’immagine che esprima ilconcetto di libertà di stampa e di espressione seguito dagli hashtag della giornata internazionale e dal tag @unescogiovani).

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Capodanno a Cosenza: arriva Alvaro Soler
Prossimo Articolo
Reggio, al teatro “Cilea” lo spettacolo di Pino Insegno

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: