OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Educazione e tutela dei minori, Marziale: “La globalizzazione ha reso tutto più difficile”

Il garante dell’infanzia e adolescenza della Regione Calabria ha reso un plauso all’appuntamento promosso a Reggio dalla Camera nazionale avvocati per la famiglia e i minorenni

sabato 21 ottobre 2017
11:19
Condividi

“Sono lontani i tempi in cui la tutela del minore era tutto cuore. La globalizzazione ha reso tutto più difficile- ha sottolineato Antonio Marziale intervenendo al congresso nazionale di ‘Cammino’ ospitato a Palazzo Campanella -. E ciò ha finito con il complicare,  di fatto, quello che è dovere fondamentale della società democratica: la salvaguardia di soggetti estremamente deboli e bisognosi di cure e attenzioni maggiori”.

 

Ancora, il garante dell’infanzia e adolescenza della Regione Calabria ha reso un plauso all’importante appuntamento promosso dalla Camera nazionale avvocati per la famiglia e i minorenni che, per tre giorni, in Riva allo Stretto, ha acceso i riflettori sul diritto di educare ai diritti e sui principi di responsabilità e solidarietà  intergenerazionale tra Europa e il Mediterraneo. “Una assise di grande rilevo per lo spirito che lo ha animato –sottolinea ancora Antonio Marziale-, per i contenuti  culturali e sociali strettamente connessi alle evoluzione e alle continue sfide geografiche, umane e tecnologiche, e per le figure di spicco che sono intervenute nelle diverse sessioni. ‘Cammino’, insomma, ha dimostrato di essere all’altezza della situazione – conclude Marziale- e l’augurio che Reggio Calabria possa fare il tanto auspicato salto di qualità, mettendo a frutto le potenzialità che ben conosciamo”.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Applausi per l'anteprima argentina del Teatro Auditorium Unical
Prossimo Articolo
La guerra dei reperti preistorici: «Il museo di Lamezia li restituisca a Vibo»

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: