OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cultura e Spettacolo

Cosenza, inaugurata piazza Bilotti

Suggestiva cerimonia con orchestra e spettacoli. L’assessore Caruso: «Un’apertura funzionale a consentire l’integrale fruibilità degli spazi all’aperto da parte dei pedoni»

di Fiorenza  Gonzales
domenica 18 dicembre 2016
11:32
1 condivisioni

La folla di curiosi e desiderosi di mettere piede su una delle piazze più grandi di Cosenza non ha tardato ad arrivare all’appuntamento-evento destinato a segnare la storia della città di Cosenza.

 

Tra le polemiche spesso alquanto sterili sul gusto architettonico che, come si sa, è sempre soggettivo, a quelle sull’agibilità messe subito a tacere dall’amministrazione comunale per bocca dell’assessore ai lavori pubblici di palazzo dei Bruzi, Francesco Caruso: «Ho verificato presso gli uffici tecnici: tranquillizzo sul fatto che gli atti di collaudo finale tecnico-amministrativo riguarderanno il completamento dell’intervento inteso nel suo complesso e nella sua interezza, comprensivo, pertanto, dei parcheggi interrati e delle opere complementari. L’inaugurazione della piazza, come peraltro pubblicamente annunciato – precisa Caruso - riguarda invece l’apertura al pubblico utilizzo della parte superficiale dell’opera, appunto la piazza vera e propria, già completata, ovvero un’apertura funzionale a consentire l’integrale fruibilità degli spazi all’aperto da parte dei pedoni e per la quale le figure preposte, direttore dei lavori e organo di collaudo, hanno formalmente accertato e attestato la sussistenza delle condizioni di utilizzo e agibilità in piena sicurezza, certificando per quanto eseguito la conformità al progetto, l’osservanza di prescrizioni normative e legislative e l’idoneità all’utilizzo per il quale la piazza è stata progettata».

 

Piazza Bilotti a Cosenza, il Pd insorge: «Occhiuto inaugura un’opera non completata»

 

Raffinata quanto la piazza che ispira suggestioni ispirate alle oniriche e surrealistiche opere di Magritte, la cerimonia d’inaugurazione affidata ai 120 elementi del liceo musicale “Lucrezia della Valle” (Organico orchestra composto da 64 elementi; voce solita e un coro polifonico di 56 elementi).

 

Dopo il taglio del nastro e l’accensione delle suggestive luminarie, l’orchestra accompagnata dal coro e voce solista del “Lucrezia della Valle” ha dato dimostrazione di eseguire magistralmente il concerto che prevedeva l’esecuzione del vasto repertorio programmato per l’occasione: Goffredo Mameli-Michele Novaro Inno d’Italia, Carl Orff: O Fortuna, Leonard Bernstein: West Side Story Medley, Georg Fr. Händel-Tony Britten: Zadok the Priest-Champions Leauge, Adolphe Ch. Adam: O Holy Night (Cantique de Noel), Sir Edward Elgar: Pomp and Circumstance March No. 1

 

Fiorenza Gonzales

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Catanzaro: parte del complesso San Giovanni destinato ad ateneo
Prossimo Articolo
“Lo chiamavano Jeeg Robot” vince l’edizione 2016 del Festival “La Primavera del Cinema Italiano”
Fiorenza  Gonzales
Giornalista
E' giornalista professionista, laureata in Filosofia ed in Scienze della Comunicazione, ambedue con lode. Direttore responsabile di ottoentrenta.it, collabora con l’Università della Calabria dal 2003 tenendo seminari su Uffici Stampa e Comunicazione Pubblica. Nel 2007 ha curato il progetto di ricerca dell'Università della Calabria sulla "Comunicazione per le attività culturali" della Regione Calabria. Nella stessa Università, dove è cultore della materia in Storia del Giornalismo, ha tenuto lezioni su Comunicazione Pubblica ed Ufficio Stampa, Comunicazione e giornalismo, E-learning, Informazione giornalistica, Donne e giornalismo.   Ha iniziato a scrivere per passione che poi ha trasformato in un lavoro a tempo pieno. Referente territoriale per oltre un decennio di Datastampa, la più prestigiosa agenzia di rassegna stampa telematica italiana, si è formata nella redazione di Teleuropa Network, diventando il volto di punta dell’emittente televisiva calabrese. Tra le sue esperienze anche quella di curatrice dell’Ufficio Stampa di numerosi di numerosi enti ed eventi di cultura e spettacolo tra cui Moda Movie, manifestazione consolidata a livello internazionale. È stata, inoltre, addetto stampa del comune di Cosenza e direttore responsabile della TV Civica della stessa amministrazione. Ha curato l'Ufficio Stampa di candidati a sindaco per le campagne elettorali dei comuni nella provincia di Cosenza.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: