OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Fermato traffico di animali tra Calabria-Sicilia

La polizia stradale ha scoperto 900 esemplari in un furgone diretto a Palermo

venerdì 13 ottobre 2017
14:12
14 condivisioni
Polizia
Polizia

Quaglie, pernici e fagiani, novecento esemplari stipati dentro un furgone diretto a Palermo.
Gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona Pozzo di gotto hanno individuato e fermato il mezzo, con all’interno quaglie, pernici, fagiani, in località Bazia di Furnari nel corso di specifici servizi autostradali predisposti dal Compartimento di Catania e dalla Sezione di Messina.


Gli animali erano trasportati senza che il proprietario avesse al seguito le prescritte autorizzazioni e le relative dichiarazioni di provenienza. Il conducente, secondo quanto riferito dall’ansa, li avrebbe acquistati in Calabria per poi trasferirli sino a Palermo dove sarebbero stati posti in vendita.

 

I medici veterinari del servizio veterinario hanno controllato gli animali riscontrandone le buone condizioni e l'assenza di malattie. Gli animali sono stati comunque sottoposti a vincolo sanitario che prevede l'obbligo per il conducente a recarsi immediatamente presso il distretto veterinario di Palermo, nel contempo avvisato, per ulteriori accertamenti e successivi controlli sugli stessi. Gli agenti hanno proceduto al ritiro della carta di circolazione del mezzo ed elevato una sanzione amministrativa per oltre due mila euro.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Tre giorni di salute a Cosenza con “Salus Fest”
Prossimo Articolo
Ordigno bellico inesploso fatto brillare a Palmi

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: