OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Scomparsi nel Cosentino durante una battuta di pesca, ritrovato morto diciannovenne

Questa mattina era stato trovato aggrappato alla sua barca e in discrete condizioni di salute il compagno ventinovenne. Forse un’improvvisa tempesta avrebbe fatto capovolgere la piccola imbarcazione dei due ragazzi scaraventandoli in mare

martedì 14 marzo 2017
17:07
17 condivisioni

Tragico epilogo della vicenda che ha coinvolto due giovani usciti ieri sera per una battuta di pesca e scomparsi. Le squadre di ricerca, allertate già dalla serata di ieri, hanno infatti ritrovato cadavere il giovane di 19 anni, Renzo Cetraro, al largo di Tortora nel Cosentino. Il suo corpo galleggiava a largo della costa.


Questa mattina era stato invece trovato, aggrappato alla barca capovolta, il suo compagno, Giuseppe Amendolara, 29 anni, in discrete condizioni di salute.


Secondo una prima ricostruzione pare che la barca dei due sia stata sorpresa da un'improvvisa tempesta, che l'ha fatta capovolgere facendo finire i due giovani nelle acque. Per il più giovane non c'è stato nulla da fare, nonostante i soccorsi abbiano visto impegnate la capitaneria di porto di Maratea (Potenza) e la guardia costiera di Reggio Calabria e di Cetraro.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Due auto incediate ed altrettante rubate a Vibo e in provincia
Prossimo Articolo
Operazione “Feudo”: narcotraffico, Dda Lecce chiede processo per vibonesi e reggini

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: