OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Scarichi fognari nel torrente: sequestrato depuratore a Mottafollone

I militari hanno accertato il mancato funzionamento dell'impianto, verificando che gli scarichi provenienti dalla fognatura pubblica, senza subire alcun processo di depurazione, attraverso una condotta, si riversavano nel torrente Occido

di Redazione
venerdì 24 marzo 2017
16:44
2 condivisioni

I carabinieri di San Sosti e i colleghi della stazione carabinieri forestale hanno sequestrato l'impianto di depurazione del Comune di Mottafollone, in località Ierisi. I militari hanno accertato il mancato funzionamento dell'impianto, verificando che gli scarichi provenienti dalla fognatura pubblica, senza subire alcun processo di depurazione, attraverso una condotta, si riversavano nel torrente "Occido".

 

I fanghi presenti all'interno del depuratore erano inoltre depositati sul suolo. Dalle verifiche effettuate si è anche appurato che, negli anni, non c’è stata alcuna operazione di smaltimento dei fanghi. Nell'impianto sono state inoltre rinvenute alcune lastre deteriorate di eternit, depositate in modo incontrollato sul suolo. Denunciati amministratori e tecnici comunali per gestione illecita di rifiuti, getto pericoloso di cose, deturpamento e danneggiamento. (Agi)

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Furto all’Asp di Lido: 100 mila euro il valore dei farmaci rubati
Prossimo Articolo
Falsifica tesserino per disabili della madre defunta: nei guai ex ginecologo reggino

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: