OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Era diventata un ricovero per senzatetto, in fiamme un’ex scuola a Rende

Potrebbe essere stata una stufa accesa ad aver causato il corto circuito che ha mandato a fuoco la struttura. Al momento non ci sarebbero feriti. Sulla vicenda indagano i carabinieri

di Tiziana Bagnato
mercoledì 11 gennaio 2017
11:14
4 condivisioni

Era diventato un ricovero per senza tetto, extracomunitari e clandestini in cerca di un luogo in cui trascorrere la notte. Specie ora che il gelo ha toccato minimi storici. E potrebbe essere stata proprio la stufetta accesa da uno degli ospiti ad avere causato il corto circuito che ha mandato a fuoco a Rende un’ex scuola. Nell’edificio da tempo venivano accumulati abusivamente pneumatici. Proprio questi hanno nutrito il fuoco. All’alba sono intervenuti i Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia Municipale. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Al momento non sembrano esserci vittime.

 

Tiziana Bagnato

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
'Ndrangheta, scioglimento del Comune di Nicotera: nelle motivazioni i profili “shock” dei politici
Prossimo Articolo
Corigliano, partoriente bloccata in auto per la neve: soccorsa dai vigili del fuoco
Tiziana Bagnato
Giornalista
Lametina, laureata in Scienze della Comunicazione con indirizzo Giornalismo alla Lumsa di Roma, Tiziana Bagnato ha sempre affiancato la carta stampata all’ambito televisivo. Dopo aver lavorato nell’emittente regionale Calabria Tv e per diversi anni per il quotidiano Calabria Ora, poi L’Ora della Calabria, è approdata nell’emittente St Television e sul quotidiano Il Garantista di cui è ancora firma. 

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: