OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Pretende risarcimento di 25mila da un penalista di Cosenza, arrestato per estorsione

L'avvocato sarebbe stato costretto a versare al 32enne periodicamente in piu' tranches 2650 euro. Accertati anche diversi comportamenti persecutori da parte dell'arrestato nei confronti della vittima

di Salvatore Bruno
venerdì 19 maggio 2017
07:43
Condividi

Alle prime ore dell’alba, i militari della stazione carabinieri di Cosenza Nord, hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale di Cosenza, nei confronti Dawa Reda Abdelaziz Abdalla, 32enne di nazionalità egiziana, per estorsione continuata e atti persecutori ai danni di un noto penalista di Cosenza.


Il provvedimento cautelare scaturisce da una articolata attività investigativa coordinata dal Sostituto Procuratore titolare del fascicolo, Domenico Frascino, sotto la supervisione del Procuratore Capo Mario Spagnuolo, a seguito di una denuncia presentata all’Arma di Cosenza Nord nel gennaio 2017 dal penalista stesso.


I fatti risalgono all’ottobre 2016, l’egiziano si è presentato nello studio del professionista pretendendo un ingiusto risarcimento complessivo di 25.000 euro, addossando al legale la colpa di aver perso una causa civile.


Dall’ottobre del 2016 al gennaio 2017, l’avvocato era costretto a consegnare all’egiziano in più tranches 2650 euro, per timore di ritorsioni anche nei confronti dei propri familiari.


In alcuni casi le indagini hanno acclarato una serie di comportamenti persecutori da parte dell’arrestato nei confronti della vittima, minacciata più volte nei pressi del suo studio, dinanzi il palazzo di giustizia o persino quando l’uomo andava a prendere i propri figli a scuola. L'egiziano, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Operazione Jonny, fermi non convalidati. Emessa ordinanza di custodia in carcere
Prossimo Articolo
Muore a Cosenza dopo un Tso, momenti di tensione in ospedale
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: