OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Minacce alle titolari della casa famiglia, cinque minori arrestati a Rossano

Si tratta di migranti extracomunitari, bloccati in flagranza dalla polizia. Sono accusati di tentata estorsione aggravata, danneggiamento e lesioni

di Salvatore Bruno
mercoledì 6 dicembre 2017
18:49
6 condivisioni

Cinque giovani minorenni di nazionalità extracomunitaria sono stati arrestati in flagranza a Rossano, dagli agenti del locale commissariato diretto da Giuseppe Massaro. Sono accusati di tentata estorsione aggravata, danneggiamento e lesioni.
I cinque ragazzi erano ospiti di una casa famiglia, gestita da un’associazione ed ubicata in un appartamento nel centro del popoloso centro jonico.

La richiesta di aiuto con una telefonata al 113

La polizia è stata allertata da una telefonata al 113 delle responsabili della struttura, minacciate dai giovani ospiti. Visibilmente terrorizzate, hanno raccontato agli agenti di essere state buttate fuori dalla struttura dai cinque giovani dietro insistenti minacce di morte. La porta della casa famiglia era chiusa dall’interno, da dove provenivano grida e rumori di danneggiamenti.
Dopo i ripetuti inviti delle forze dell’ordine, il portone veniva finalmente aperto e i minori immediatamente bloccati, visto che continuavano a manifestare un chiaro atteggiamento arrogante, sfrontato e di noncuranza per quanto stava avvenendo.

Gli arrestati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Catanzaro

Attesa la flagranza del reato di tentata estorsione, danneggiamento aggravato e percosse, i cinque venivano dichiarati in stato di arresto e portati nei locali del commissariato. Una delle ospitanti, per le lesioni riportate, è stata costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale civile di Rossano. Nella successiva ispezione allo stabile, il personale della Polizia Scientifica intervenuto sul posto ha constatato danneggiamenti all’interno della struttura provocati dagli arrestati. Il tribunale dei minorenni ha disposto l’accompagnamento dei cinque arrestati nel centro di prima accoglienza di Catanzaro con sede in Via Paglia.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
“Pecore sacre”, in attesa del Consiglio comunale riavvolgiamo il nastro della storia (VIDEO)
Prossimo Articolo
ESCLUSIVO | Ecco le immagini del treno deragliato
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: