OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Migranti: ministro Minniti dispone ispezione alla Prefettura di Crotone

Sarà il prefetto di Catanzaro, Luisa Latella, a coordinare l’apposito nucleo ispettivo che in trenta giorni dovrà concludere i lavori

di G. B.
mercoledì 17 maggio 2017
17:52
63 condivisioni
Prefettura di Crotone
Prefettura di Crotone

“E' inaccettabile che l'accoglienza possa diventare terreno per attività mafiose e corruttive. Saremo fermissimi su questo, secondo il principio che un grande Paese gestisce l'accoglienza rispettando i diritti umani e agendo con la massima trasparenza". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Marco Minniti, rispondendo in question time alla Camera ad un’interrogazione del M5S relativo all'inchiesta sull'ex Cara di Isola Capo Rizzuto. "In questo senso - ha reso noto il ministro - ho disposto l'immediato avvio di un'ispezione alla Prefettura di Crotone per le necessarie verifiche in via amministrativa; a tal fine è stato costituito un apposito nucleo ispettivo, coordinato dal prefetto di Catanzaro, Luisa Latella, che dovrà concludere i lavori entro trenta giorni”.

Il ministro dell'Iterno, Marco Minniti, ha poi aggiunto di aver disposto l'ispezione alla Prefettura di Crotone “non per scaricare responsabilità su qualcuno ma per avere una visione di insieme e per garantire le necessarie verifiche in via amministrativa". Lo stesso Minniti ha poi spiegato che "l’osservatorio permanente sulle verifiche per le strutture di accoglienza ha avviato 2130 ispezioni ai centri di accoglienza”. Infine, ad avviso del responsabile del Viminale, l'ichiesta della Dda di Catanzaro scoperchia “inquietante scenario di infiltrazioni” con un “allarme pure per il Governo”. g.b.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
‘Ndrangheta: operazione Jonny, Sacco e Scordio respingono tutte le accuse
Prossimo Articolo
‘Ndrangheta e migranti, tre troupe televisive aggredite a Isola Capo Rizzuto
G. B.
Giornalista
Giuseppe Baglivo è stato collaboratore del quotidiano Calabria Ora dal settembre 2006 ad agosto 2007. Redattore e responsabile della cronaca giudiziaria del quotidiano Calabria Ora per la redazione di Vibo Valentia dal settembre 2007 ad ottobre 2009. Nello stesso periodo per il quotidiano Calabria Ora ha realizzato molteplici inchieste riguardanti l’intero territorio regionale. Da agosto 2010 ad oggi è collaboratore della Gazzetta del Sud, redazione di Vibo Valentia, con competenza in tutti i settori (sport escluso). Dal gennaio 2013 è corrispondente unico dell’Agi (Agenzia giornalistica Italia) per Vibo Valentia e provincia. Dal novembre 2015 al 29 dicembre 2016 è stato redattore e responsabile della cronaca nera e giudiziaria del quotidiano online calabrese Zoom24.it, giornale web che ha contribuito a far nascere. Nel gennaio 2011 dalla Fondazione dedicata a Giuseppe, “Pippo”, Fava (il giornalista ucciso da Cosa Nostra il 5 gennaio 1984) ha ricevuto a Catania il Premio Nazionale “Giuseppe Fava” conferito ai giornalisti “particolarmente impegnati nella battaglia contro le mafie”. Specializzato in cronaca giudiziaria, nera e giornalismo d’inchiesta, ha seguito i più importanti processi contro la ‘ndrangheta, la corruzione nella pubblica amministrazione e la malasanità celebrati negli ultimi dieci anni in Calabria. Alcune sue inchieste giornalistiche hanno portato al commissariamento di diversi Comuni del Vibonese per infiltrazioni mafiose.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: