OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Intimidazioni a Mileto, spari contro l’isola ecologica

Non si tratta di un episodio isolato. Nella scorsa primavera nel cantiere era stata rinvenuta una bottiglia con liquido infiammabile

di Redazione
sabato 23 settembre 2017
12:00
5 condivisioni
Carabinieri
Carabinieri

Nuove intimidazioni a Mileto, nel Vibonese. Colpi di pistola intorno alla mezzanotte sono stati esplosi all’indirizzo dell’isola ecologica in corso di realizzazione (ma quasi ultimata) in via Lenza della Corte in una zona adiacente a piazza generale Mesiano. In via Zifò, nella zona dell’ex macello comunale, colpi di fucile caricato a pallettoni sono stati scaricati su alcuni contenitori e su altre postazione di una seconda isola ecologica. Sul posto si sono portati per primi gli agenti della polizia municipale che insieme ai carabinieri anche in queste ore stanno passando al setaccio tutte le isole ecologiche del territorio comunale per controllare se non siano state compiute altre intimidazioni.

Le precedenti intimidazioni

Lo scorso 13 aprile nelle medesime isole ecologiche in costruzione, ed ormai prossime all’apertura, era stata lasciata una bottiglia con del liquido infiammabile. In quel caso erano stati gli operai della ditta "Cooper Poro”, che sta realizzando a Mileto le isole ecologiche, a notare la bottiglia con benzina nel cantiere. Mentre il 12 aprile, nell’area da adibire a raccolta dei rifiuti nei pressi dell’ingresso del cimitero di Paravati era stata infine trovata una bottiglia con benzina. Anche in quest’ultimo caso, ad essere impegnata nei lavori è la ditta Cooper P. g.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Piscina comunale: l'associazione Catanzaro Nuoto ricorre al Tar
Prossimo Articolo
Severi controlli della polizia per contrastare chi guida col cellulare in mano

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: