OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Incendio danneggia “Le Saline Resort”: «Chiaro segnale intimidatorio»

Non hanno dubbi i proprietari del resort che definiscono «attentato di natura dolosa» il rogo che questa notte ha distrutto parte della struttura. Sull’accaduto indagano i carabinieri

di Redazione
sabato 17 settembre 2016
20:06
9 condivisioni

«Stanotte la nostra struttura ha subito un attentato di natura dolosa ed è solo grazie al pronto intervento dei Vigili del fuoco e dei Carabinieri che è stato circoscritto al bar della piscina. Crediamo che quanto accaduto sia un chiaro segnale intimidatorio, ma siamo convinti, insieme allo staff, di proseguire nel nostro percorso e dare a questo territorio un segnale di riscatto per tutta la gente onesta che crede nella propria terra...»

 

È quanto si legge sul profilo Facebook della proprietà de "Le Saline Resort", una delle strutture ricettive site a Montebello Jonico, nel Reggino. I proprietari non hanno dubbi nel definire intimidazione l’incendio che questa notte ha distrutto sono il bar piscina, il bancone e diversi impianti e attrezzature.


Avviate le indagini da parte dei carabinieri che hanno prontamente acquisito i filmati della video sorveglianza per ricostruire l’accaduto. Sul posto è intervenuta la Squadra de ivigili del fuoco del distaccamento di Melito Porto Salvo.

 

Cannizzaro: «Solidarietà e vicinanza» - «Quello successo la scorsa notte, al noto locale e struttura ricettiva della zona jonica, Le Saline Resort, non ha giustificazioni. Al titolare Pino Musarella –dichiara il consigliere regionale Francesco Cannizzaro - ai lavoratori e a tutto lo staff organizzativo che in questi mesi, hanno investito tante risorse in un progetto di rilancio e riqualifica di un territorio che vuole mettersi al passo con altre mete turistiche del nostro Paese, va la mia vicinanza, solidarietà e invito a non fermarsi, a continuare l’impeccabile e prezioso lavoro svolto sino ad oggi. Le Saline Resort dimostreranno a coloro che, ieri notte, hanno provato a spegnere le idee di ottimi imprenditori calabresi che non ci sarà fuoco per bruciare i buoni progetti di chi vuole creare per questa Regione un percorso economico e di sviluppo allargato ed il più possibile condiviso per una città che necessità sempre di più, soprattutto in queste spiacevoli occasioni, momenti di confronto, discussione e socialità. Solo non arretrando di un passo – conclude - e credendo fermamente nei veri valori di giustizia e impegno civico, si potrà diffondere una cultura della legalità, condizione fondamentale per il riscatto sociale ed economico del nostro Mezzogiorno».


Nucera: «Non arretrare dinanzi a chi vuole imporre la dittatura della paura» - «Esprimo solidarietà e sostegno ai lavoratori e al titolare della struttura alberghiera della zona Jonica “Le Saline Resort”, che la scorsa notte ha subito un grave atto intimidatorio. Un atto - afferma il capogruppo “La Sinistra” - che vuole colpire l’impegno di tanti lavoratori che si sono spesi fino ad oggi per rilanciare l’attività economica e turistica del nostro territorio. Ribadendo la mia vicinanza e quella del gruppo “La Sinistra” in Consiglio regionale, auspico che non si arretri dinanzi a chi vuole imporre la dittatura della paura, certo che tutto lo staff di “Le Saline Resort” dimostrerà ancora una volta la tenacia del proprio progetto e la forza delle proprie idee che nessun incendio potrà zittire».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Lite degenera in rissa: quattro arresti a Cosenza
Prossimo Articolo
Minore stuprata a Melito, don Panizza: “Qualcosa ha iniziato a muoversi”

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: