OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Tenta di pagare online con un assegno non valido: una denuncia nel Reggino

L’operaio 32enne di Gioiosa Jonica avrebbe tentato di concludere l’acquisto di un escavatore e di una mini pala. Denunciato per i reati di truffa e ricettazione

di Redazione
martedì 14 marzo 2017
11:00
3 condivisioni

Al termine di una trattativa avvenuta su un sito web di e-commerce, avrebbe tentato di concludere l'acquisto di un escavatore e di una mini pala, tramite l'utilizzo, per il pagamento, di due assegni risultati non validi. Un operaio di trentadue anni, di Gioiosa Jonica, è stato denunciato dai carabinieri del Gruppo di Locri per i reati di truffa e ricettazione.


L'uomo, presentatosi come dipendente di una ditta di costruzioni, di cui si è successivamente è stata accertata l'inesistenza, si è messo in contatto con il sito, dove erano stati messi in vendita online i due mezzi di lavoro, per tentare l'acquisto. Alla fine il tentativo di porre in atto la truffa è stato sventato ed è scattata la denuncia.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Idee e progetti con il crowdfunding: a Paola due giorni di workshop
Prossimo Articolo
Cosimo Allera, l’uomo che dà vita al ferro

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: