OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Che fine ha fatto Damiano Oriolo? Prende corpo l'ipotesi di una messinscena

I cani molecolari impiegati dalle forze dell'ordine non hanno rilevato alcuna traccia dell'uomo scomparso l'8 aprile scorso

di Salvatore Bruno
martedì 18 aprile 2017
13:06
Condividi
Damiano Oriolo
Damiano Oriolo

Si infittisce il mistero della scomparsa di Damiano Oriolo, l’anziano di 78 anni, del quale non si hanno più notizie ormai dall’8 aprile scorso, da quando avrebbe contattato i familiari con il suo cellulare. All’altro capo del telefono una voce confusa, sconnessa, hanno riferito la nuora ed il nipote. La voce impaurita di un uomo disperso al buio ed al freddo tra i boschi.

 

L’auto è stata rinvenuta in questi luoghi dove vigili del fuoco, protezione civile, carabinieri, guardia di finanza e polizia di stato continuano a cercarlo, nella speranza di chiarire questo giallo.

 

Le forze dell’ordine hanno battuto l’area palmo a palmo con l’ausilio di cani molecolari, perfettamente addestrati che però non sono riusciti a fiutarne le tracce, tanto da alimentare l’ipotesi che in questa zona posta lungo il vecchio percorso della strada per Paola, nel comune di San Fili, Damiano Oriolo non sia mai arrivato e che, forse, quell’auto ritrovata insieme ad alcuni effetti personali, faccia parte di una macabra messinscena.

 

E’ una delle ipotesi, ma non si trascura alcuna altra pista. Qualche elemento interessante potrebbe arrivare dagli esiti dei rilievi della scientifica effettuati sul veicolo dell’anziano. L’indagine è in corso e gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo, anche se con il passare dei giorni diventa sempre più difficile che l’uomo possa rientrare a casa sano e salvo.

 

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
È tornato in libertà Antonio Cortese il bombarolo della cosca Lo Giudice
Prossimo Articolo
Sbarco record a Vibo Marina, giunti oltre 1500 migranti (FOTO)
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: