OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Estirpano piante e deviano il corso di un torrente nel Cosentino: denunciati

Si tratta di un imprenditore di Acri e di due operai di nazionalità bulgara. I lavori eseguiti senza alcuna autorizzazione

di Salvatore Bruno
venerdì 19 maggio 2017
15:48
1 condivisioni
Sequestro ad Acri
Sequestro ad Acri

I carabinieri forestali di Acri hanno posto sotto sequestro un’area in località “Colavecchio” nel Comune di Vaccarizzo Albanese e deferito all’autorità giudiziaria tre persone: il titolare di una ditta boschiva di Acri e due operai di nazionalità bulgara. I militari hanno accertato la realizzazione di una pista forestale lunga 137 metri circa e larga tre metri e mezzo all'interno di un'area boscata.

Dalle indagini è emerso che le tre persone denunciate hanno estirpato e trafugato le specie forestali radicate lungo il percorso effettuando i lavori senza alcuna autorizzazione e senza nulla osta paesaggistico, procedendo addirittura alla deviazione del corso del torrente Colavecchio mediante un tubo in pvc inadatto a sostenere il flusso dell'acqua e potenzialmente pericoloso sul piano idrogeologico per l’intera area.

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Palmi, sequestrate coperture abusive sulla spiaggia
Prossimo Articolo
Trema la terra in Calabria, terremoto nel Cosentino
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: