OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Cronaca

Emergenza migranti, in Calabria approdano in 1800

La nave “Vos Hestia” con a bordo 587 profughi è giunta al porto di Vibo Marina questa mattina. A Crotone 1200 migranti

venerdì 14 luglio 2017
10:51
4 condivisioni
Migranti sbarcati a Vibo
Migranti sbarcati a Vibo

Ha attraccato questa mattina intorno alle 7.30 al porto di Vibo Marina la nave "Vos Hestia", di Save the Children, con a bordo 587 migranti di varia nazionalità recuperati nei giorni scorsi al largo delle coste libiche.

 

Il piano di riparto

A coordinare le operazioni di sbarco, come di consueto, la macchina organizzativa messa in moto dalla Prefettura di Vibo. I migranti, completate le attività di rito, raggiungeranno le diverse località assegnate dal piano nazionale di riparto del Ministero dell’Interno. Nel dettaglio: 50 in Lombardia, 50 in Piemonte, 50 Veneto, 50 Toscana, 37 Emilia Romagna, 50 Liguria, 50 Marche, 50 Abruzzo, 25 Bolzano e 25 Trento.

 

150 rimarranno in Calabria. Nei centri d’accoglienza della provincia vibonese rimarranno invece i minori non accompagnati.

1200 i migranti attesi a Crotone

È inoltre giunta al porto di Crotone, nel primo pomeriggio, la motonave “Olympic Commander” battente bandiera norvegese, con a bordo oltre 1200 migranti. Anche in questo caso, dopo le prime cure sanitarie e le operazioni di identificazione i migranti saranno trasferiti in diversi centri d’accoglienza dislocati su tutto il territorio nazionale. Del gruppo fanno parte 846 uomini, 196 donne (15 delle quali incinte) e 158 minori. Tra questi ultimi 130 sono quelli non accompagnati per i quali i sindaci della zona hanno messo a disposizione strutture comunali. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Reggio, ficus secolare crolla su gazebo
Prossimo Articolo
Lamezia, (AIC): “I sindaci complici del degrado causato dai Rom”

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: