OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Attualità

Vibo Marina, giunti al porto 1251 migranti e una salma

I profughi presenti sulla nave “Diciotti” provengono soprattutto dall’Africa subsahariana. Tra di loro anche 30 donne incinte

di Redazione
martedì 13 giugno 2017
12:47
11 condivisioni
Vibo Marina, sbarco migranti
Vibo Marina, sbarco migranti

È attraccata al porto di Vibo Marina la nave “Diciotti” della Guardia costiera con a bordo 1251 migranti salvati nel corso di sette diversi interventi nel Canale di Sicilia grazie ai quali sono stati tratti in salvo oltre 2500 persone.

 

A bordo anche la salma di una donna incinta e trenta donne in stato di gravidanza. La maggior parte dei profughi approdati sulle nostre coste provengono dall’Africa subsahariana. Ad accoglierli il consueto dispositivo messo in moto dalla Prefettura con il supporto di forze dell’ordine, personale sanitario, associazioni di volontariato e di protezione civile.

 

I migranti saranno successivamente trasferiti, secondo il Piano di riparto predisposto dal Viminale, nelle diverse strutture di accoglienza presenti su tutto il territorio nazionale: 175 in Lombardia, 125 in Campania, 125 in Lazio , 75 in Piemonte, 125 in Veneto, 100 Toscana, 100 in Puglia, 125 in Emilia Romagna, 50 nelle Marche, 25 in Abruzzo, 50 in Molise, 50 in Umbria, 25 in Basilicata. 100 rimarranno in Calabria.

 

Resteranno nel Vibonese invece tutti i minori non accompagnati.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Statale 106: 25mila firme inviate al presidente Mattarella
Prossimo Articolo
Diritti umani e crisi della tolleranza: a Catanzaro il convegno (VIDEO)

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: