OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Attualità

Cosenza, a Villa Rendano prima tappa della mostra del riciclo

Ingresso gratuito per visitare la rassegna realizzata interamente con materiale di scarto

di Salvatore Bruno
sabato 18 marzo 2017
22:31
4 condivisioni

Inaugurata a Cosenza la mostra collettiva di arte del riciclo più grande d'Italia. Riarteco 2017, ospitata nei locali di Villa Rendano, è una iniziativa artistica, basata sulla valenza dei principi del riciclo e del recupero.

 

Ma va anche oltre l’aspetto estetico, sensibilizzando un impegno etico e sociale.RiArtEco vuole rappresentare un modo di vivere, non solo nell’arte ma nella quotidianità. La mostra sarà visitabile dal 18 Marzo al 28 Marzo. L'ingresso è gratuito.

 

La tappa cosentina, promossa dalla Fondazione Giuliani e patrocinata dal comune di Cosenza, è la prima delle sei previste a Roma, Pesaro, Siena, Genova e Milano.

 

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti l'assessore all'ambiente di Palazzo dei Bruzi Carmine Vizza, il presidente della Fondazione Attilio e Elena Giuliani Sergio Giuliani, il direttore del Progetto Villa Rendano Walter Pellegrini, il coordinatore RiArtEco Calabria Nando Segreti, il coordinatore nazionale e della Liguria Aldo Celle e il coordinatore nazionale e della Toscana, nonché fondatore di RiArtEco Marco Pasqualin.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
La Cosenza solidale in fiera per portare un pasto caldo ai migranti (VIDEO)
Prossimo Articolo
Cosenza: marcia delle organizzazioni solidali a sostegno dell'integrazione
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: