OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Attualità

La Cosenza solidale in fiera per portare un pasto caldo ai migranti (VIDEO)

Tanti i giovani impegnati nell'iniziativa MensainFiera organizzata da parrocchie e associazioni di volontariato

di Salvatore Bruno
sabato 18 marzo 2017
15:31
18 condivisioni

Sorprende la presenza dei giovani, di tanti giovani, pronti a spendersi per il prossimo, senza alcuna remora né vergogna a tagliare carote, a mettersi ai fornelli, ad impacchettare riso, pollo e spinaci, a spingere un carrello lungo il viale illuminato dai colori della Fiera.

 

I migranti si avvicinano, prima con diffidenza, poi con il sorriso sulle labbra. Per loro un pasto caldo, dopo una lunga giornata di lavoro, è un regalo inaspettato. Fiera in Mensa si trasforma ed in questa edizione 2017 diventa Mensa in Fiera. Dalle parrocchie e dalle associazioni di volontariato cittadine giungono pasta, riso, verdure, carne di pollo, frutta.

Si cucina a turno, ieri ai fuochi c’erano i rappresentanti della comunità cinese. Il cibo viene rapidamente porzionato in singoli contenitori. La catena di montaggio ben oliata consente di confezionare in poco tempo circa 900 pasti, pronti per essere serviti direttamente in fiera. In questo capannone che un tempo ospitava le officine delle ferrovie, lavorano fianco a fianco giovani e anziani, italiani e persone di colore, offrendo uno spaccato della Cosenza solidale.

 

Il comitato promotore dell’iniziativa è composto da AGESCI – Zona Terra dei Bruzi, Azione Cattolica Diocesana, CPOA Rialzo, Associazione culturale multietnica “La Kasbah”, Officine Babilonia, Ufficio Migrantes Diocesano, Associazione culturale “Verde Binario” con il sostegno di: Banco Alimentare Calabria, Caritas Arcidiocesi Cosenza-Bisignano, Centro Servizi Volontariato Cosenza, Comunità cinese, Comunità filippina, Comunita latinoamericana, Comunità nigeriana, Fondazione Lilli Funaro, Cooperativa “Soccorso Speranza Onlus".

 

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Massoneria: il Goi chiede l’annullamento del sequestro degli elenchi degli iscritti
Prossimo Articolo
Cosenza, a Villa Rendano prima tappa della mostra del riciclo
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: