OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Attualità

Amantea, dimenticano di informare i genitori ed escludono 14enne da una gita

La giovane soffre di un disturbo per cui necessita dell'insegnante di sostegno ma non ha problemi di deambulazione. La mamma: «Sono davvero delusa»

di Salvatore Bruno
giovedì 18 maggio 2017
19:49
72 condivisioni

Ha accompagnato come ogni mattina la figlia 14enne a scuola, ma al suo arrivo ha scoperto che l'intera classe era partita poco prima per la Sicilia, per una gita scolastica della quale nessuno l'aveva informata. L'amara vicenda riguarda una madre e la giovane Matilde (il nome è di fantasia) studentessa della terza media ad Amantea. La ragazza soffre di un disturbo per cui necessita di un insegnante di sostegno, ma non ha problemi di deambulazione.

"C'è voluto un po' per riprendermi dallo shock - rivela la donna - Al portone d'ingresso è stato proprio l'insegnante di sostegno ad informarci. Mia figlia c'è rimasta malissimo e non mi è rimasto altro da fare che riportarla a casa. Dopo essermi ripresa, però, ho chiesto spiegazioni alla dirigente". È così partito un giro di telefonate per accertare i motivi di questa grave discriminazione. "Si sarebbe trattato di una dimenticanza - dice la mamma di Matilde - Sono davvero delusa. Probabilmente mia figlia non avrebbe ugualmente preso parte al viaggio d'istruzione ma sarebbe stato per mia scelta. Invece in questo modo la bambina ha saputo di essere stata esclusa dalla gita nel modo più traumatico".

Salvatore Bruno

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Articolo Precedente
Unical, è festa per la laurea di due detenuti
Prossimo Articolo
Catanzaro, travolse e uccise una ragazza 17enne: condannato a 4 anni
Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: