OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
catanzaro rapina catanzaro arresti catanzaro

Catanzaro, rapinano un negozio nella zona sud: due arresti

Continuano i controlli della polizia sul territorio: lungo le strade principali e periferiche sono stati effettuati 170 posti di blocco e controllati 2769 veicoli

di L. C.
martedì 21 marzo 2017 | 19:42

Anche la scorsa settimana la Polizia di Stato ha dispiegato uomini e mezzi sul territorio svolgendo un’intensa attività di prevenzione e contrasto all’illegalità e ai crimini nel capoluogo e nel circondario della provincia di Catanzaro. Nel corso degli ultimi giorni sono stati tratti in arresto cinque soggetti: Bruno Mazzotta di 69 anni, originario del comune di Curinga, nei confronti del quale la D.D.A. di Catanzaro ha emesso un provvedimento di indiziato di delitto, in quanto ritenuto responsabile del reato di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato associato alla casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria; Fiorina Mingodaro di 46 anni e Cosimo Bevilacqua di 49 anni, entrambi residenti a Catanzaro, per il reato di furto aggravato e continuato di gas metano ai danni dell’ Italgas; Rachid Zineddine di 45 anni di nazionalità marocchina e Artiom Tropec di 30 anni, di nazionalità lituana, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati tratti in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso perpetrata ai danni di un commerciante in un quartiere a sud di Catanzaro.

 

Nell’immediatezza del fatto, segnalato alla Sala operativa del 113, giungevano immediatamente sul posto due pattuglie delle Volanti che, sulla scorta della descrizione dei due rei fatta dalla vittima della rapina, in brevissimo tempo li rintracciavano, mentre si erano dati alla fuga uno verso il quartiere di Santa Maria e l’altro verso Lido. Avendo rinvenuto i proventi del furto come riconosciuti dal commerciante, gli agenti procedevano all’arresto dei due e li conducevano nella Casa Circondariale di Siano. Successivamente, il giudice competente ha convalidato l’arresto con la custodia cautelare in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Lungo le strade principali e periferiche sono stati effettuati 170 posti di blocco, controllati 2769 veicoli, di cui 2/3 con il sistema di videosorveglianza “Mercurio” di controllo telematico delle targhe. Sono state elevate 210 multe per violazione al codice della strada e, per quattro contravventori si è proceduto anche al sequestro amministrativo del veicolo.

 

A seguito di diverse operazioni condotte in Catanzaro e Lamezia Terme, complessivamente, 22 persone sono state denunciate alle competenti autorità giudiziarie, per vari reati tra cui furto, detenzione di sostanze stupefacente ai fini di spaccio, inosservanza al foglio di via obbligatorio, guida in stato di ebrezza, detenzione e porto abusivo di armi da taglio, occupazione abusiva di alloggi di edilizia residenziale popolare.

 

L’Ufficio Immigrazione ha notificato due decreti di espulsione e contestuali ordini di lasciare il territorio nazionale a due stranieri, rispettivamente di cittadinanza Nigeriana e Marocchina.

 

Sono state identificate 2571 persone e sono stati effettuati 368 controlli a soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a sorveglianza speciale di P.S.

 

l.c.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
Seguici su
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta