OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
operazione feudo chiesto rinvio a giudizio vibo valentia reggio calabria

Operazione “Feudo”: narcotraffico, Dda Lecce chiede processo per vibonesi e reggini

Sono accusati di aver messo in piedi un traffico di sostanze stupefacenti con la Puglia. Gli indagati sono in totale 87

di G. B.
martedì 14 marzo 2017 | 17:06

La Direzione distrettuale antimafia di Lecce ha chiesto il rinvio a giudizio per 87 indagati coinvolti nell’operazione denominata “Feudo”. Fra loro anche tre vibonesi ed un reggino, ritenuti collegati ai Bonavota di Sant’Onofrio ed ai Paviglianiti di San Lorenzo.

 

In particolare, la richiesta di rinvio a giudizio interessa:Francesco Lena, 45 anni, nativo di Melito Porto Salvo (Rc), ma residente a Ventimiglia nella frazione Trucco, i cugini Salvatore Bonavota, 29 anni, e Domenico Cugliari, 35 anni, Giulio Castagna, 50 anni, i primi due residenti a Sant’Onofrio, il terzo originario di Sant'Onofrio ma residente a Stefanaconi.

 

Bonavota è difeso dall’avvocato Francesco Muzzopappa, Cugliari dagli avvocati Michelangelo Miceli e Leopoldo Marchese, Castagna dall’avvocato Salvatore Staiano.

 

Per tutte le accuse continua a LEGGERE QUI

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
Seguici su
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta