OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
sila gelo attualità interventi
Seguici su

Gelo in Sila, soccorsi automobilisti in panne

La Polizia Provinciale è intervenuta in diverse circostanze soccorrendo gli utenti in difficoltà. In Sila, infatti, sulle quote più elevate, quali Botte Donato e Monte Curcio, la colonnina si è tenuta costantemente ben oltre i 15-18 gradi sotto lo zero

lunedì 9 gennaio 2017 | 16:27
Una delle automobili soccorse dalla Polizia Provinciale
Una delle automobili soccorse dalla Polizia Provinciale

Il Corpo della Polizia Provinciale rappresenta un presidio di sicurezza non solo per il territorio ma anche e soprattutto per le persone.

 

Questa volta è stato gelo, non semplice freddo. Arrivato direttamente dalle steppe siberiane, il glaciale vento “Burian” ha portato anche nel cosentino il vero inverno con neve e temperature proibitive in Sila laddove sulle quote più elevate, quali Botte Donato e Monte Curcio, la colonnina si è tenuta costantemente ben oltre i 15-18 gradi sotto zero con punte che hanno sfiorato i -20°.

In prima linea la Polizia Provinciale, impegnata non solo sul piano neve Anas per l’Autostrada A3 ma anche sulle strade interne, percorribili solo con catene montate o pneumatici da neve, sulle quali sono stati effettuati numerosissimi interventi di soccorso.

 

Gli agenti in servizio presso il distaccamento di San Giovanni in Fiore hanno eseguito una vasta ricognizione delle principali strade provinciali e statali che attraversano la parte centrale dell’altipiano silano, situate in gran parte nei comuni di San Giovanni in Fiore, Spezzano della Sila, Spezzano Piccolo, Serra Pedace, Pedace e Longobucco. Nel corso di questi servizi mirati, gli agenti hanno soccorso numerose autovetture in panne per problemi legati al montaggio/smontaggio delle catene da neve, o per inconvenienti tecnici dovuti a guasti meccanici generati dal troppo freddo, che in alcuni casi hanno causato problemi alla viabilità sulla Ss 107, sulla Ss 108 bis e sulla Sp 211.

 

Un’autovettura, durante la marcia sulla statale “Silana-Crotonese”, ha subito addirittura lo scoppio di uno pneumatico a causa del blocco di una pinza dell’impianto frenante, congelata dalle rigide temperature. Decisivo, in questo caso, l’intervento della pattuglia della Provinciale che, oltre a regolare il traffico in una zona in curva, ha contestualmente messo in sicurezza gli occupanti del mezzo poi rimosso da un carro attrezzi.

 

A causa del ghiaccio, un altro mezzo è uscito fuori strada lungo la Sp 208 a circa 1600 metri di quota nella zona di Pettinascura, con temperature di -10° nonostante il sole: anche in questo caso l’azione degli agenti provinciali è stata decisiva per rimettere l’auto in carreggiata e soccorrere gli occupanti.

 

Ancora, Sulla Sp 211 la Polizia Provinciale ha dovuto far spostare alcune auto in sosta che intralciavano il lavoro dei mezzi della Provincia di Cosenza – Settore Viabilità Invernale – impegnati nell’allargamento della sede stradale nella zona di Carlomagno, dove sono caduti nelle ultime ore 30 centimetri di neve. Effettuati anche diversi controlli di Polizia stradale, sulle dotazioni obbligatorie previste dalla legge, lungo tutte le strade statali e provinciali del territorio, oltre che su molte strade dei comuni interni come San Giovanni in Fiore, dove vige attualmente e in tutti i casi l’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta