OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
bova marina ndrangheta reggio calabria

Infiltrazioni mafiose, disposto accesso ispettivo a Bova Marina

Il provvedimento emesso dal prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari. Il consiglio comunale era stato sospeso lo scorso 30 dicembre a seguito delle dimissioni presentate dal sindaco coinvolto nell’inchiesta “Ecosistema”

lunedì 9 gennaio 2017 | 13:44
Municipio Bova Marina
Municipio Bova Marina

Il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha disposto un accesso ispettivo antimafia al Comune di Bova Marina "al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l'eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso".

 

Bova Marina, nominato il nuovo commissario

 

Lo ha reso noto, con un comunicato stampa, la stessa prefettura. La Commissione, insediatasi oggi, è composta da Emilio Saverio Buda, dirigente di II fascia della prefettura; Enrico Palermo, Vice Questore Aggiunto; da Francesco Picone, funzionario informatico.

 

'Ndrangheta, dalla gestione dei rifiuti al controllo delle elezioni: 14 arresti. Coinvolti politici e imprenditori

 

Il Consiglio comunale di Bova Marina era stato già sospeso con provvedimento prefettizio del 30 dicembre 2016 ed era stata avviata la procedura per lo scioglimento del consiglio a seguito della irrevocabilità delle dimissioni presentate dal Sindaco. Il primo cittadino aveva presentato le dimissioni il successivo 9 dicembre in seguito al coinvolgimento in un'inchiesta della magistratura.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
Seguici su
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta