OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
lamezia terme roma richiesta rinvio a giudizio
Seguici su

Licenze “facili” per bus e auto a Roma: Procura Lamezia chiede processo per 136 indagati (NOMI)

L’inchiesta interessa il Comune calabrese di Cicala. Centinaia le autorizzazioni contestate

martedì 3 gennaio 2017 | 12:05
Il tribunale di Lamezia Terme
Il tribunale di Lamezia Terme

Concorso in abuso d’ufficio e falso ideologico. Questi i reati per i quali il pm della Procura di Lamezia Terme, Giulia Maria Scavello, ha chiesto al gup il rinvio a giudizio di 136 indagati nell’ambito di un’inchiesta che mira a far luce su un business milionario, quello del trasporto dei turisti a Roma attraverso il noleggio di auto e bus. L’indagine riguarda il Comune calabrese di Cicala, 900 anime e quasi 200 autorizzazioni di noleggio con conducente. Circa 80 indagati sono noleggiatori romani, altri come Fabio Falasca, 48 anni, si trovano ai vertici di una delle più grandi cooperative romane di Ncc (la Blu Car). Nei guai per i rilasci ottenuti dal Comune di Cicala anche Giovanni Barone, Stefano Fratini, Massimo Cellini, esponenti di alcune coop romane.

 

Le accuse. Il pm contesta agli ex amministratori del Comune di Cicala, in carica fra il 2007 ed il 2011 (ma anche all’attuale assessore Filippo Amelio per fatti riferiti a quel periodo), di aver adottato delibere per il rilascio di autorizzazioni omettendo di espletare un regolare bando pubblico previsto per legge in simili casi. I beneficiari sono invece accusati di aver la condotta irregolare. In particolare, i titolari delle autorizzazioni, ottenute – secondo l’accusa - in modo illegittimo, si sarebbero recati tutti a Roma per lavorare, atteso il mercato molto fiorente della capitale. Noleggiatori con licenze «burine», così chiamate in gergo, che non avrebbero potuto entrare nel mercato romano senza prima aver dimostrato che «sede dell’azienda e core business» corrispondono a quelle del Comune di rilascio. Oltre a Filippo Amelio, fra i politici dell’ex amministrazione comunale il rinvio a giudizio è stato chiesto per: Francesco Folino, Filippo Gigliotti, Pasqualino Gigliotti, Silvano Gigliotti, Umberto Gigliotti, Francesco Guzzi, Giacomo Mancuso, Alba Maria Miriello, Giacomo Muraca, Bruno Palamara, Antonio Scavo, Maria Concetta Talarico e Simone Talarico. Fra i pubblici ufficiali del Comune di Cicala per i quali è stato chiesto il processo figurano invece: Angela Mancuso, Maria Mancuso, Rosario Cianflone, Giuseppina Ferrucci ai quali viene contestato pure il reato di falso.
La parte offesa è stata individuata dalla Procura di Lamezia Terme nell’Avvocatura dello Stato. Il gup ha fissato l’udienza preliminare per il 14 marzo prossimo.

 

Questo l’elenco completo degli indagati per i quali il pm ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio:

 

Filippo Amelio (cl. ’81), Rosario Cianflone (cl. ’65), Giuseppina Ferrucci (cl. 67), Francesco Folino (cl. 65), Filippo Gigliotti (cl. 82), Pasqualino Gigliotti (cl. 62), Silvano Gigliotti (cl. 58), Umberto Gigliotti (cl. 86), Angela Mancuso (cl. 67), Giacomo Mancuso (cl. 54), Maria Manuco (cl. ’63), Alba Miriello (cl. 56), Giacomo Muraca (cl. 54), Bruno Palamara (cl. 68), Antonio Scavo (cl. 46), Maria Concetta Talarico (cl. 62), Simone Talarico (cl. 87), tutti di Cicala (Cz); Hesham Salam Abdel (cl. 71), nato in Egitto ma residente a Roma; Francesco Guzzi (cl. 78), di Olcenengo (Vc); Tommaso Aiello (cl. 84), di Gizzeria (Cz); Cristian Ambrozie (cl. 77), nato in Romania ma residente a Fiumicino; Francesco Arcuri (cl. 65) di Lamezia Terme; Maria Beatrice Baleanu (cl. 74), nata in Romania ma residente a Roma; Giovanni Barone (cl. 65) nativo di Cosenza ma residente ad Arsoli (Rm); Giuseppe Bilotta (cl. 75), di Curinga (Cz); Franco Biondi (cl. 60) di Centuripe (En); Fabio Bolli (cl. 72) di Ladispoli (Rm); Francesco Bomenuto (cl. 57) di Cirò Marina (Kr); Sandra Botticci (cl. 56) di Velletri (Rm); Valentina Calaciura (cl. 84) di Gela (Ag); Giuseppe Caltabiano (cl. 67) di Adrano (Ct); Salvatore Caltabiano (cl. 62) di Adrano (Ct); Massimiliano Camassa (cl. 75) di Guidonia Montecelio (Rm); Salvatore Campagna (cl. 79) di Piazza Armerina (En); Serafino Cardamone (cl. 66) di Soveria Mannelli; Massimo Cellini (cl. 66) di Roma; Giuseppe Ciampà (cl. 64) di Cutro (Kr); Mafalda Cinotti (cl. 52) di Mazara del Vallo (Tp); Silvio Cirauto (cl. 77) di Gizzeria; Antonio Comerci (cl. 54) di San Costantino di Briatico; Angelo Costanzo (cl. 77) di Crotone; Lucia Cottone (cl. 63) di Sciacca (Ag); Albertina Cottuno (cl. 78) di Civitavecchia (Rm); Maria Concetta Currenti (cl. 64) di Mascali (Ct); Andrea D’Angelo (cl. 72) di Roma; Sandro Danzi (cl. 63) di Roma; Mario De Angelis (cl. 54) di Cerveteri (Rm); Daniela De Sando (cl. 87) di Lamezia Terme; Giuliano De Santis (cl. 71) di Roma; Stefano De Santis (cl. 72) di Roma; Diego Di Donato (cl. 84) di Poggio Moiano (Ri); Angela Di Fiore (cl. 69) di Villabate (Pa); Rosario Di Stefano (cl. 60) di Pedara (Ct); Salvatore Disca (cl. 67) di Belpasso (Ct); Giuliano Esposito (cl. 71) di Roma; Stefano Eufrate (cl. 61) di Civitavecchia (Rm); Fabio Falasca (cl. 68) di Roma; Berardino Falconi (cl. 73) di Amatrice (Ri); Alessandra Faro (cl. 73) di Viagrande (Ct); Fabiana Fenicia (cl. 73) di Labico (Rm); Pina Fiorenza (cl. 75) di Misterbianco (Ct); Tiziana Francalancia (cl. 66) di Roma; Stefano Fratini (cl. 67) di Roma; Yong Zhong Fu (cl. 69) nato in Cina ma residente a Roma; Gerardo Gagliardi (cl. 50) di Soverato; Marco Galati (cl. 64) di Roma; Giovanna Garritano (cl. 71) di Longobardi (Cs); Patrizia Gatto (cl. 73) di Lamezia Terme; Marco Gentili (cl. 78) di Latina; Agatino Giammona (cl. 59) di Taormina (Me); Rosario Giordano (cl. 61) di Campobello di Licata (Ag); Giuseppe Guzzetti (cl. 66) di Sersale (Cz); Tommaso Guzzetti (cl. 61) di Sersale (Cz); Francesco Guzzo (cl. 67) di Rimini; Roland Harja (cl. 77) di Cerveteri (Rm); Dorinda La Bua (cl. 92) di Palermo; Giuseppe La Valle (cl. 36) di Altomonte (Cs); Massimo Laino (cl. 69) di Roma; Patrizio La Rosa (cl. 75) di Civitavecchia (Rm); Mario La Serpe (cl. 67) di Roma; Alessandro Lazzari (cl. 68) di Roma; Anita Le Rose (cl. 74) di Cutro (Kr); Enrico Leo (cl. 67) di Cerveteri; Maurizio Lo Faro (cl. 65) di Mirabella Imbaccari (Ct); Gianfrano Maini (cl. 66) di Roma; Alessandro Maione (cl. 69) di Anzio (Rm); Antonella Malizia (cl. 65) di Roma; Maurizio Mangosi (cl. 45) di Roma; Claudio Manili (cl. 60) di Roma; Liborio Marcianò (cl. 66) di Militello (Ct); Valerio Martorana (cl. 74) di Fiumicino; Franco Massimino (cl. 79) di Valverde (Ct); Piero Massimino (cl. 79) di Valverde (Ct); Dario Mele (cl. 73) di Roma; Serafina Melita (cl. 57) di Catania; Pasquale Mete (cl. 82) di Nocera Terinese (Cz); Mustafa Hussein Mohamed (cl. 71) nato in Somalia ma residente a Roma; Giuseppe Molinaro (cl. 72) di Castel di Iudica (Ct); Angelo Monaco (cl. 81) di Sommatino (Cl); Sandro Monti (cl. 67) di Crotone; Stefano Pagliasso (cl. 64) di Arsoli (Rm); Carmelo Pappalardo (cl. 55) di Pedara (Ct); Giuseppe Pappalardo (cl. 55) di Pedara (Ct); Viorel Pelin (cl. 78) di Roma; Graziano Piperno (cl. 72) di Roma; Giancarlo Pomeridiano (63) di Roma; Archimede Pucci (cl. 57) di Civitavecchia (Rm); Antonio Ricci (cl. 57) di Ladispoli (Rm); Paolo Ricci (cl. 73) di Labico (Rm); Giancarlo Riccobono (cl. 70) di Carini (Pa); Antonino Russo (cl. 66) di Catania; Massimo Salleuce (cl. 58) di Ostia (Rm); Paolo Sardelli (cl. 64) di Cerveteri (Rm); Louis Sorgenti (cl. 75) di Cerveteri (Rm); Giancarlo Sassaroli (cl. 55) di Roma; Mauro Scarduelli (cl. 63) di Santa Marinella (Rm); Rosalia Sciacca (cl. 69) di Gravina di Catania; Roberto Scorteccia (cl. 66) di Roma; Florido Severini (cl. 61) di Roma; Claudia Spaccini (cl. 57) di Roma; Giovanni Spaccini (cl. 64) di Santa Marinella (Rm); Antonino Stranges (cl. 83) di Feroleto Antico (Cz); Cristiano Tabarini (cl. 65) di Fiumicino; Alarico Tambone (cl. 85) di Roma; Alessandro Tangorra (cl. 66) di Cerveteri; Lorenzo Tei (cl. 74) di Roma; Ettore Terranova (cl.57) di Salemi (Tp); Giuseppe Triolo (cl. 62) di Altavilla Milicia (Pa); Carmelo Turrisi (cl. 70) di Montalto Uffugo (Cs); Marco Ugolini (cl. 67) di Roma; Roberto Ugolini (cl. 60) di San Cesareo (Rm); Maddalena Vasta (cl. 86) di Villabate (Pa); Antonio Villella (cl. 65) di Lamezia Terme; Francesco Virzì (cl. 93) di Catenanuova (En); Mauro Zingone (cl. 76) di Montalto Uffugo (Cs); Antonino Zuso (cl. 87) di Fulgatore (Tp).

 

Giuseppe Baglivo

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Rete Kalabria srl - reg. trib. VV 23/05/1989 n°38 - R.O.C. 4049 - Dir. Resp. Pasquale Motta - contatti: redazione@lactv.it