OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
teatro cosenza serena autieri

Al Teatro Rendano il fascino di “Vacanze Romane”

Nel cast, composto da 6 attori e 20 ballerini, l’attrice Serena Autieri nei panni della Principessa Anna e Attilio Fontana, in quelli del giornalista Joe Bradley

martedì 13 dicembre 2016 | 07:59

Un altro grande appuntamento con la commedia musicale, sabato 17 dicembre (alle ore 20.30) e domenica 18 dicembre (18), con “Vacanze Romane”. La favola senza tempo di “Vacanze Romane”, meraviglioso affresco di quella Roma generosa e sognante del dopoguerra, torna ad incantare. La commedia musicale, tratta dal pluripremiato film diretto da William Wyler e interpretato da due leggende del cinema come Audrey Hepburn e Gregory Peck, è l’ultima testimonianza teatrale del monumentale sodalizio artistico tra Pietro Garinei e Armando Trovajoili. Dopo una serie di stagioni felici “Vacanze romane” riaccende le sue luci per riproporre con rinnovata forza e fascino la grande bellezza di quell’Italia con gli occhi luccicanti di sogni di cui tutti sentiamo nostalgia. Con un cast di 6 attori e 20 ballerini, lo spettacolo, presenta i suoi protagonisti: Serena Autieri nei panni della Principessa Anna e Attilio Fontana, il giornalista Joe Bradley.

 

Evento patrocinato dall’amministrazione comunale di Cosenza e organizzato da un gruppo di operatori del mondo dello spettacolo locale: Enzo Noce, Giuseppe Citrigno e Gianluigi Fabiano. Sul palco del Teatro A. Rendano 14 appuntamenti all’insegna del divertimento e del puro spettacolo. Prosa, commedie e tanta musica questi gli ingredienti del cartellone de “L’AltroTeatro”.

 

La storia narra la vicenda della principessa Anna, in viaggio diplomatico a Roma, che sfinita dalle formalità e dai suoi obblighi reali decide di fuggire per i vicoli capitolini fino all’incontro fortuito con il fotografo Gianni Velani, giornalista del Messaggero. Una favola che coinvolge i bambini, è storia d'amore che appassiona i giovani ma è anche sguardo storico che seduce ogni età.

 

L'adattamento del libretto e i testi delle canzoni originali sono di Jaja Fiastri, mentre la versione italiana delle canzoni di Cole Porter è stata curata da Vincenzo Incenzo e riconosciuta dalla Fondazione Cole Porter come versione italiana ufficiale. La regia di Luigi Russo, pur rimanendo fedele al testo, ha operato una rivisitazione dei personaggi e una modernizzazione puntuale dei contenuti. Uno spettacolo vestito tutto di nuovo ma forte della sua tradizione che attraverso le sue meravigliose canzoni continua a cantare con tutto il cuore che l'amore abita a Roma e che i sogni sono solo il lato nascosto della realtà. Uno spettacolo per tutti, eterno e sempre nuovo, un inno alla bellezza di Roma e ad ogni amore che abbia il coraggio di sbocciare al di là di tutte le convenzioni.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
ARTICOLI PIU' LETTI
Seguici su
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta