OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
natuzza evolo paravati mamma natuzza

In ricordo di Mamma Natuzza

Momenti d'intensa partecipazione e devozione quelli vissuti Paravati, in occasione della celebrazione del settimo anniversario dalla morte della mistica Natuzza Evolo. Il fotografo Saverio Caracciolo ha catturato le scene più significative in questo reportage

mercoledì 2 novembre 2016 | 11:10

La “Villa della Gioia” della Fondazione Cuore Immacolato di Maria - Rifugio delle Anime, a Paravati, è stata teatro, il 2 novembre, della celebrazione che ogni anno, dal 2010, richiama una gran folla di fedeli. Oltre duemila persone giunte da tutta la Calabria, e anche da fuori regione per raccogliersi in preghiera nel ricordo di una donna che ha lasciato un segno indelebile nella comunità religiosa e non solo.

 

Sette anni fa lasciava questa terra per tornare alla casa del Padre, Natuzza Evolo, la mistica con le stimmate che ha speso la vita ad “insegnare” ad amare Dio e la Madonna. Un amore infinito verso il prossimo ha contraddistinto la sua esistenza, portandola a realizzare, con l’aiuto di numerosissimi devoti, la grande struttura religiosa e assistenziale, denominata appunto Fondazione Cuore Immacolato di Maria - Rifugio delle Anime.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:
DALLA SEZIONE
ARTICOLI PIU' LETTI
Seguici su
Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta