OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.
Editoriale di
Pasquale Motta
In Primo Piano
di Pasquale Motta
domenica 22 gennaio 2017 | 09:55
Il processo penale deve essere velocizzato al più presto, non soltanto per impedire ai colpevoli di sfuggire alla giustizia grazie alla prescrizione ma, soprattutto, a mio avviso, per garantire agli innocenti finiti nel girone infernale della giustizia italiana di riscattare la propria onorabilità rapidamente, una preoccupazione che, personalmente, non ritrovo nel ragionamento del dott. Gratteri. Un limite quello del Procuratore, forse dettato dal fatto che la sua vita è stata spesa prevalentemente sul fronte della magistratura inquirente.
Ultimi Post
Caso Ferro: “Fuori i nomi dei responsabili. La Calabria deve sapere”

In questi mesi, invece di far luce sui responsabili della trappola istituzionale ai danni di Wanda Ferro, i quali chiaramente confezionarono un vero e proprio atto criminogeno a fini interni si è preferito discutere sulla possibilità o meno dello scioglimento del consiglio regionale. Come dire: “dove vai? Porto pesci.”

di Pasquale Motta
mercoledì 23 novembre 2016 | 17:50
'Ha vinto l'antipolitica'

'L'antipolitica avanza e conquista le grandi aree urbane. Il maggiore sconfitto di questa competizione è il Pd'. L'editoriale del direttore Pasquale Motta

lunedì 20 giugno 2016 | 16:05
Pagina 2 >
Editoriale
Celebrata a Simeri Crichi, in provincia di Catanzaro, la Marcia della pace

«Il destino della pace si decide nel cuore dell’uomo, poiché uomini senza pace non costruiranno mai un’umanità di pace. Non basta non essere violenti bisogna praticare la nonviolenza attiva» ha affermato monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace

Riflessione su Gratteri, la politica e lo stato della Giustizia

Il processo penale deve essere velocizzato al più presto, non soltanto per impedire ai colpevoli di sfuggire alla giustizia grazie alla prescrizione ma, soprattutto, a mio avviso, per garantire agli innocenti finiti nel girone infernale della giustizia italiana di riscattare la propria onorabilità rapidamente, una preoccupazione che, personalmente, non ritrovo nel ragionamento del dott. Gratteri. Un limite quello del Procuratore, forse dettato dal fatto che la sua vita è stata spesa prevalentemente sul fronte della magistratura inquirente.

Seguici su
  PODCAST TG
Home
Cultura e Spettacolo
lunedì 23 gennaio 2017 | 15:34
Penelope e Lidu contro il femminicidio

Cerimonia di consegna del premio vinto dalla scuola Garibaldi di Vibo Valentia nel concorso indetto dalle associazioni Penelope e Lidu sulla figura femminile

Lactv.it © - LACNEWS24 - La Calabria che fa notizia
Dir. Resp. Pasquale Motta